Milly Geraci nasce “per caso” a Napoli, ma dopo soli pochi giorni si trasferisce a Parma, primo approdo di un lungo peregrinare che la vedrà trascorrere i primi venti anni della sua vita in giro per l’Italia intera: Parma, Mantova, Messina, Trapani, Teramo, Bologna e poi ancora, questa volta definitivamente, Napoli.
Ed è probabilmente questo particolare tipo di esistenza giovanile, contrassegnato da mille nuove scoperte ed esperienze, mille amicizie, mille abbandoni, che ha fortemente influenzato la sua poetica artistica, connotata sempre da intenso pathos e da un costante senso del movimento delle forme e dei corpi che cercano, quasi disperatamente, di recuperare un punto di riferimento perduto.
Dotata fin da piccola di una naturale e spiccata sensibilità per i dettagli delle forme delle cose e dei corpi, si forma come artista presso il noto ed autorevole Liceo Artistico Statale di Bologna, allieva di illustri maestri quali Vignali, Venturelli, Celone, Lenci.
Nel periodo giovanile, la sua vena artistica si esprime liberamente tra disegno, pittura, scultura sfiorando con grazia e levità molti generi senza mai addentrarvisi appieno, alla ricerca di una propria, perentoria cifra stilistica.
La passione per i corpi e per il movimento la spingono a dedicarsi allo studio delle Scienze Motorie, disciplina in cui si laurea a 22 anni, ma è la famiglia a rappresentare il principale impegno nel periodo successivo.
In seguito, stabilitasi, per sua scelta, definitivamente in Napoli, con una sintesi dei diversi periodi espressivi che hanno contraddistinto il suo percorso artistico, approda alla scultura di figure plastiche, armoniche, ricche di movimento, permeate di una sottile patina di mistero e di malinconia eppure forti e vitali.
BIOGRAFIA       GALLERIA       CONTATTI